• Home »
  • Articoli »
  • I fan chiamano, i Foo Fighters rispondono: la grande lezione di umiltà di David Grohl

I fan chiamano, i Foo Fighters rispondono: la grande lezione di umiltà di David Grohl

I fan chiamano, i Foo Fighters rispondono: la grande lezione di umiltà di David Grohl

Sapete, se devo essere sincero non sono mai stato un grande fan dei Foo Fighters: ero appena un bambino quando, nel 1999, su MTV girava il video di “Learn To Fly”, pezzo che pochi giorni fa è stato suonato contemporaneamente da 1000 musicisti nel Parco Ippodromo di Cesena per attirare l’attenzione della band, con la speranza di convincere i musicisti americani a suonare proprio in quella città.
E’ uno di quei video che non ha segnato la mia infanzia, che non mi è rimasto impresso, che probabilmente osservavo con indifferenza, quella stessa indifferenza che mi pervade anche adesso, che sono andato a riguardarmelo su youtube dopo tutta questa faccenda.

Con questa semplice premessa voglio solo far capire che le parole che sto per scrivere non sono mosse da un’incondizionata ammirazione che porta il fan sfegatato a rinunciare ad ogni tipo di oggettività, ma che derivano da alcune facili osservazioni.

11071934_10155428361985545_7424225406106565636_n

Ricapitolando, 1000 persone, grazie all’idea di Fabio Zaffagnini, si sono radunate il 26 luglio a Cesena per suonare tutte insieme “Learn to Fly” dei Foo Fighters, per poi fare un video con la speranza che raggiungesse la band, un video col quale convincerla ad esibirsi proprio in quella città.
Il video, devo riconoscerlo, è riuscito piuttosto bene: le riprese inquadrano centinaia e centinaia di musicisti fra batteristi, chitarristi, bassisti e cantanti intenti a suonare il pezzo, e la cosa è piuttosto emozionante; la registrazione, secondo le affermazioni dello stesso organizzatore, non è stata ritoccata in post-produzione e il pezzo, escludendo una leggera confusione di fondo inevitabile, è uscito alla grande.

Il filmato ha fatto il giro del web in pochissimo tempo, tanto da raggiungere i membri della band e, di fatto, è lo tesso Dave Grohl a rispondere con un video tenerissimo ai suoi fan italiani, dicendo, in un italiano buffo e simpatico che sì, che loro a Cesena ci suoneranno, parola di Davide, come si firma alla fine del breve clip.

Il video, caricato sulla pagina Facebook e sul canale Youtube dei Foo Fighters è esattamente questo, e invito tutti a guardarlo, perché mostra, a mio avviso, un artista veramente commosso nel vedere ciò che i fan hanno fatto per lui, per la sua band, ed è una bellissima espressione di umiltà che, di questi tempi, non si vede tanto facilmente:

Ora che lo avete guardato, vorrei fare alcune semplici riflessioni.
Com’è vero che tanti personaggi famosi da me stimati per la loro arte mi siano scaduti dal punto di vista umano, è vero che ve ne siano altri che non apprezzo sul piano artistico, ma che stimo a livello umano.
David Grohl è uno di questi, e penso che tutti coloro i quali abbiano un seguito o un minimo di fan, abbiano solo che da imparare da lui.

Voi mi direte, certo, chi ha organizzato l’evento ha anche raccolto 40.000 euro tramite un’iniziativa crowdfoundig per finanziare il concerto ma, punto primo, un concerto dei Foo Fighters dubito possa costare così poco e, secondo, o Dave Grohl è davvero un bravo attore, oppure il video da lui postato mostra chiaramente la stima che prova per i suoi fan, e per il gesto che hanno fatto per la sua band.
Detto questo non è la prima volta che il leader dei Foo Fighters dimostra l’amore per quello che fa, come quando, qualche mese fa, dopo essere caduto dal palco rompendosi una gamba durante un concerto, è tornato dall’ospedale con tanto di gesso e ha terminato lo show col suo solito entusiasmo.

Vorrei solo lasciare un messaggio a tutti gli artisti, musicisti, attori, a qualsiasi minchi*ne che si monta la testa perché ha qualche follower su internet: imparate a rispettare i vostri fan, chi vi segue, chi vi stima per quello che fate, e ricordate che è anche grazie a loro se avete la possibilità di esprimervi e di campare sfruttando le vostre passioni.

E complimenti anche a voi, a chi ha organizzato questa iniziativa, ai mille che si sono riuniti per imparare a volare, a voi che siete riusciti a cogliere alcune delle migliori utilità che la musica dovrebbe avere, ossia generare emozioni, unire le persone, far sì che esse possano inseguire i propri sogni e, alle volte, anche raggiungerli.

Mike the Meme

rockin-1000-foo-fighters-tutupash



Scrivi un commento