Ecco perché alle donne piacciono gli stronzi

Ecco perché alle donne piacciono gli stronzi

13150473-Felice-giovane-donna-sporca-di-cioccolato-fuso-Archivio-Fotografico

Apparentemente non si spiega, nelle donne, questa strana attitudine ad avere un’innata passione per gli stronzi. Eppure, come spiega l’antropologa statunitense Margaret Uglypussy, la tradizione da parte delle donne di amare la merda deriva da un’antica tradizione millenaria.

“Già ai tempi degli uomini primitivi, quando i ruoli nelle piccole comunità erano ben divisi, mentre gli uomini andavano a caccia le donne amavano stare a casa a rotolarsi nella merda, sia propria che altrui. Tutti i membri della comunità, come testimoniano diversi disegni rupestri, defecavano nel medesimo punto, creando una sorta di montagna di feci in cui le donne potevano tuffarsi. Il tutto deriva dalla credenza che la merda, se applicata sul e nel corpo femminile, possa avere degli effetti benefici e di longevità. Sapete, ai tempi procurarsi da mangiare per le donne non era semplice, dovevano sempre aspettare i mariti che tornavano dalla caccia, però alle volte, se nel bel mezzo della giornata ti viene fame, e gli ortaggi per uno spuntino sono finiti che si fa? Quello di rimangiare ciò che hai già mangiato, se non hai altre cose a cui appellarti, può sembrare un’ottima soluzione”.

Ecco quindi che questa incredibile passione per gli stronzi da parte delle donne ha delle solidi radici nell’antichità, e il tutto dovuto a motivazioni sociali e di sostentamento.

Mike the Meme



Scrivi un commento