• Home »
  • Attualità »
  • Inaugura lo sciopero della vita e muore – L’Italia dice addio a Marco Pannella

Inaugura lo sciopero della vita e muore – L’Italia dice addio a Marco Pannella

Inaugura lo sciopero della vita e muore – L’Italia dice addio a Marco Pannella

Roma, 28/10//2012. Radio radicale, la trasmissione domenicale con marco pannella e massimo bordin. Foto di Andrea Panegrossi / GMT

Roma, 28/10//2012. Radio radicale, la trasmissione domenicale con marco pannella e massimo bordin. Foto di Andrea Panegrossi / GMT

Lo sciopero della fame ormai è superato da anni e non riscuote più lo stesso successo, bisognava inventarsi qualcosa di nuovo. Fu così che, nella giornata di oggi, il leader radicale Marco Pannella ha deciso di lanciare un nuovo tipo di sciopero, “lo sciopero della vita”, non calcolando però, che questa cosa lo avrebbe ucciso.

“In fin dei conti lo sciopero della vita è uno sciopero della fame che non termina mai” ha dichiarato poco prima di morire, mentre giaceva incatenato al letto d’ospedale. Questa frase, l’ultimo dei suoi aforismi, verrà incisa sul memoriale di fianco alla statua in suo onore da poco commissionata dai colleghi di partito all’artista contemporaneo Antonio Adigiuno, statua che ritrarrà il politico intento a fumarsi un cannone.

Attualmente la salma di Pannella si trova ancora dentro l’ospedale, con la speranza che qualche bravo ferramenta riesca a rompere il lucchetto usato dal politico per incatenarsi.

 

Articolo di Unknown e Mike the Meme

 

Disclaimer: si dichiara che questo articolo è puramente satirico e nulla di quanto presente in esso è reale.
Invitiamo quindi a non prenderlo sul serio



Scrivi un commento